sabato 9 agosto 2014

Ottantanovesima tappa Pineres de Pria - La Isla

Ottantanovesima tappa Pineres de Pria - La Isla

Piove!
Ci svegliamo, o meglio, ci alziamo alle 07. Sta piovendo, già da ieri sera, ci prepariamo a puntino, la temperatura esterna è decisamente alta considerando la precipitazione.

Dopo poche centinaia di metri il sudore, corre se fossimo sotto al sole, il kway per Manuela e la mantella per me, sono come delle saune, per fortuna che dopo pochi km possiamo toglierle.
Dopo circa 12 km arriviamo a Ribadasella, qui ci deve essere stata festa la sera prima, la cittadina è in subbuglio, polizia in ogni dove fino alla Guardia Civil a cavallo.
Il tutto crea un poca di confusione, i bar cominciano ora ad aprire e trovarne uno per bere qualche cosa è alquanto difficile.

Usciamo dal centro abitato ed iniziamo la salita verso San Pedro, la più difficile della tappa, con punte di almeno il 25%.
Quindi la discesa verso la spiaggia di Vega, qui giunti tiriamo dritto, la convinzione è che ci sia un mucchio di gente sul percorso e la voglia di correre in giro per hostal proprio non ce l'abbiamo.
Saliamo lungo la costa e giunti quasi al culmine decidiamo di scendere per strada.

Mancano pochi km a La Isla e quasi tutti in discesa, oggi l'alta marea ci impedisce di scendere in spiaggia, ma considerando che, stranamente, entrambi non stiamo molto bene la cosa non ci da pena.
Arriviamo dall'ospitalera verso le 14:30, ci sono già almeno una decina di persone, quindi siamo arrivati per tempo.

Sistematici usciamo per la spesa della cena e per un piatto di patate "alioli" ed uno di "bravas".
Il percorso: alcune salite e conseguenti discese regolano il percorso odierno che si sviluppa per gran parte su strade asfaltate, ma anche diversi sentieri, vedi l'ultimo poco prima della meta.

Il tempo: dopo la pioggia dei primi km il cielo è stato nuvoloso per quasi tutto il tragitto con sole piccole puntate del sole, l'umidità ed il calore l'han fatta da padroni.