venerdì 4 settembre 2015

Undicesimo giorno tedesco


4 settembre, venerdì, da Lanzen a Glöwen

Alle 7 sono in movimento, ho cambiato la felpa, l'altra puzzava come mille carogne, sto bene con questa, ha la cerniera tiene un poco più caldo e pare traspiri un poco.
Immediatamente entro in un bel bosco di pini, alti e slanciati, non fa freddo, devo camminarci per un km e mezzo, quindi la statale 141 ed il primo paese per la colazione.
Sogni di un mattino di fine estate, al primo paese c'è il nulla totale, ok il secondo è più grande a soli 5 km, proseguo.

Il percorso è quasi tutto su strada, a parte alcuni tratti di pista ciclabile, quindi mi affido ai vari paesi che incontrerò.
Al secondo, Lanz, come sopra, eppure è un centro che dovrebbe avere quantomeno il fornaio, mi sa che la Fata della colazione, non lavora da queste parti. 
Non mi perdo d'animo, sulla strada a pochi km ci sono Cumlosen ed un paio di km dopo Wentdorf, vado avanti speranzoso, ma la mia pancia brontola a la sola acqua non basta più, sono già 15 km.
A Wittenberge, dopo una ventina di km finalmente trovo un centro commerciale, e finalmente soddisfo la pancia.

Nella pasticceria mi ci fermo un bel poco di tempo, per scrivere e cercare di pubblicare, è una cosa decisamente vergognosa la Vodafone, una vera schifezza, addirittura, quando riesco a trovare il 3G, sono in centro ed ho difficoltà pure in questo caso.
Comunque in centro cerco di avere le informazioni che sto cercando sull'Eurovelo 13 o sull'Iron courtain trail, vergogna su vergogna, nemmeno qui all'ufficio turistico ne sanno nulla, addirittura quando dico all'impiegata che è strano visto che è una cosa tutta tedesca, mi risponde:"che ci vuoi fare, siamo in Germania e qui le cose vanno così!" A voi ogni commento!
Quindi prendo la decisione di andare in direzione Berlino.

Mi avvio, non so quanti km farò, oggi vado a caso, esco dalla cittadina passando su un ponte quindi svolto sull'argine dell'Elba è da qui per alcuni km mantengo la posizione vicino al fiume, giunto presso una grossa ansa, deviazione a sinistra e dentro per la campagna in direzione Bad Wilsnack, peccato che il paese sia quasi 5 km fuori dal tracciato.
Proseguo, sempre campagna, su una piccola strada trafficata da diversi trattori, verso Legde qui non trovo alcunché che possa interessare.

Il paese successivo è Roddan, qui qualcosa c'è ma non affittano per una sola notte, mi aspettano altri 9 km oppure il bosco, mi rassegno alla seconda ipotesi, ma nemmeno questo va bene, da Roddan a Glöwen è tutto terreno militare.
Arrivo a destinazione con gli ultimi 7 km quasi di corsa, è ancora chiaro, cerco qualcosa e trovo per fortuna una stanza ad un prezzo ragionevole.
Massimo, se i km che danno sono giusti, cioè 6800, non andassi a Berlino, a casa ci sarei a fine ottobre, da mo che ho passata la metà del percorso.

Ora vorrei arrivare in fretta a Bratislava e qualcuno sa perché!