giovedì 27 agosto 2015

Secondo giorno tedesco

26 agosto, mercoledì, da Freest a Mesekenhagen

Fa fresco, durante la notte non ha piovuto, ma il vento si è fatto sentire ed ancora alle 07 la sua influenza sulla temperatura è decisamente forte.
Mi vesto come un palombaro, effettivamente la temperatura non è bassa ma il movimento dell'aria si fa sentire, a questo aggiungiamo il "materiale tecnico" è la frittata è fatta.

Più cammino è più mi devo vestire, è assurdo, se mi spoglio per asciugarmi mi congelo altrimenti soffoco sotto i vestiti ed il sudore.
Dopo un tratto di ciclabile che corre accanto alla statale, finalmente il primo paese, Lubmin, per un tè e qualche cosa da mettere sotto i denti.
Breve sosta, riprendo e devo cominciare a destreggiarmi tra le tante strade e stradine che ci sono nel tentativo di prendere la giusta direzione.

Quando ci riesco ho fatto un bel giro inutile, qui le indicazioni stradali sono decisamente scarse, ma soprattutto quando un sentiero finisce son cavoli tuoi a trovarne il prosieguo.
Vorrei arrivare a Greifswald per trovare un negozio di "connessioni internet".
La strada è una lunga ed infinita pista ciclabile, con i suo tratti belli lisci, quelli nel bosco con il fondo che c'è, lungo la costa a due passi dal mare e quelli complicati nei centri cittadini.

Il tempo, come detto, è ventoso, ma verso mezzogiorno cala il vento, le nuvole cominciano a lasciare spazio al sole ed il caldo si fa sentire, mi "scipollo".
Il paesaggio è quello tipico di un delta, canali e canneti, la fauna è soprattutto composta da volatili, qualche capriolo qua e là e poco di più, almeno qui.
Giunto al centro abitato di Greifswald, inizio la ricerca, offerte vergognose, pensando ai quasi tre mesi in 4 diversi Stati precedenti, qui non si trova il Wi-Fi, o meglio chi c'è l'ha se lo tiene, esercizi pubblici compresi, alla fine decido per una sim Vodafone, con la consapevolezza della scarsità del servizio di questa compagnia in ogni parte del mondo, ma con 30€ ho 3 gb, a differenza di Telecom che con 25€ me ne offre solo 1 di gb. Non son più i tempi polacchi: 2,5€ = 6gb.

Non appena la connessione è a posto, si perché ci vuole quasi mezz'ora per attivarla, in Finlandia dopo 2 minuti che avevo acquistato il pacchetto era perfettamente funzionante tutto, riparto in direzione nord.
E qui non appena fuori dal paese inizia una strada con fondo di porfido che diventa una vera tortura, quasi tutta la pista è in queste condizioni.
Dopo una decina di km decido di fermarmi, a me, se non strettamente necessario, non va di fare il "preost", quindi dopo avere chiesto dove poter mettere la tenda: chiedo ad un hotel che è pieno, ad un signore, che nel retro della casa ha un prato immenso con tanto di roulotte, che mi dice di non avere posto, ad un affittacamere che per farmi un favore mi chiede 60€ e finalmente ad un altro affittacamere che me ne chiede 30 con colazione ed il giorno dopo me ne restituisce 10.

In questi tre giorni di Germania devo dire che sono decisamente deluso, ma mi dicono che siano così gli ex tedeschi dell'est, speriamo, per ora in fatto di ospitalità, per quel che mi riguarda, sono gli ultimi in classifica, ma così ultimi che peggio non si può!